shop-cart

Now Reading: Oven Pulled Wheat!

Oven Pulled Wheat!

Oven Pulled Wheat!

Oven pulled wheat, ovvero grano sfilacciato al forno, che poi sarebbe la versione vegan del pulled pork, col povero maialino passato a miglior vita, perché rispetto a quella che ha fatto nell’allevamento deve essere per forza migliore.

 

Personalmente definisco questo tipo di cucina opportunità, e cioè la possibilità di continuare a mangiare quello che mi piaceva prima di fare questa scelta, 6 anni fa ormai, ma senza fare più del male a nessuno. Vengo dal mondo biker, Harley Davidson, Moto Club e affini, un po’ gli orchi del Signore degli Anelli se vogliamo, e capirete da voi che partendo da li, passare alle verdure crude e agli estratti di frutta, diventa un poco complicato, sopratutto se c’è l’opportunità di non farlo ma di continuare a “spassarsela” come allora.

Tutta la mia cucina, Street Food compreso, è basata quindi sul concetto di sostituzione cercando di lavorare l’ingrediente sostitutivo in modo tale da avvicinarlo come aspetto, consistenza e sapore a quello che di fatto va a sostituire, il Seitan per intenderci non è carne, se lo si tratta come tale il risultato non sarà mai dei migliori.

Nella foto vedete la rappresentazione di quello che io nel mio modo personale di vedere il veganismo definisco opportunità, e cioè l'opportunità di continuare a mangiare quello che mi piaceva prima di fare questa scelta, 6 anni fa ormai, ma senza fare più del male a nessuno. Vengo dal mondo biker, Harley Davidson, Moto Club e affini, un po gli orchi del Signore degli Anelli se vogliamo, e capirete da voi che partendo da li, passare alle verdure crude e agli estratti di frutta, diventa un poco complicato, sopratutto se c'è l'opportunità di non farlo ma di continuare a “spassarsela” come allora. Tutta la mia cucina, Street Food compreso, è basata quindi sul concetto di sostituzione cercando di lavorare l'ingrediente sostitutivo in modo tale da avvicinarlo come aspetto, consistenza e sapore a quello che di fatto va a sostituire, il Seitan per intenderci non è carne, se lo si tratta come tale il risultato non sarà mai dei migliori. Detto questo, noto che sempre più spesso questo tipo di approccio viene rilegato solo ad un momento di passaggio o in casi estremi demonizzato come semplice e banale imitazione di quello che non è. Perché? Non dovrebbe essere sufficiente limitarsi a mangiare quello che piace senza far soffrire nessuno?

Nella foto vedete la rappresentazione di quello che io nel mio modo personale di vedere il veganismo definisco opportunità, e cioè l'opportunità di continuare a mangiare quello che mi piaceva prima di fare questa scelta, 6 anni fa ormai, ma senza fare più del male a nessuno. Vengo dal mondo biker, Harley Davidson, Moto Club e affini, un po gli orchi del Signore degli Anelli se vogliamo, e capirete da voi che partendo da li, passare alle verdure crude e agli estratti di frutta, diventa un poco complicato, sopratutto se c'è l'opportunità di non farlo ma di continuare a “spassarsela” come allora. Tutta la mia cucina, Street Food compreso, è basata quindi sul concetto di sostituzione cercando di lavorare l'ingrediente sostitutivo in modo tale da avvicinarlo come aspetto, consistenza e sapore a quello che di fatto va a sostituire, il Seitan per intenderci non è carne, se lo si tratta come tale il risultato non sarà mai dei migliori. Detto questo, noto che sempre più spesso questo tipo di approccio viene rilegato solo ad un momento di passaggio o in casi estremi demonizzato come semplice e banale imitazione di quello che non è. Perché? Non dovrebbe essere sufficiente limitarsi a mangiare quello che piace senza far soffrire nessuno?
Detto questo, noto che sempre più spesso questo tipo di approccio viene rilegato solo ad un momento di passaggio o in casi estremi demonizzato come semplice e banale imitazione di quello che non è. Perché? Non dovrebbe essere sufficiente limitarsi a mangiare quello che piace senza far soffrire nessuno? La questione rimane aperta, nel frattempo, buon appetito 😉

ora fai il prossimo passo

Ti sta venendo fame?

Bene... ora scopri cosa puoi realizzare

Vuoi sapere come portare gli ingredienti vegetali a livello di quelli animali per inserirli nei piatti di sempre?


[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

A story about

, , , ,

,

With

328

Views


Beppe

Written by

Giuseppe Tortorella

Giuseppe Tortorella, Beppe per gli amici, alias Un Biker in Cucina. Stay tuned.
Connect via Twitter, Facebook or Instagram.


Show Conversation (0)

Bookmark this article

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 People Replies to “Oven Pulled Wheat!”


More from Cooking Category

Tranquilli, qua non si fa SPAM.

Close